Accorciamenti

Un signore aveva un grande problema, quello di possedere un pisello lungo più di un metro. Tutto ciò ovviamente gli comportava seri problemi.

Non potendo più sopportare il peso del suo fardello decise di ricorrere alla chirurgia.

Giunto in sala operatoria già addormentato, un dottore esclamò: “Ma quanto lo dobbiamo accorciare?”.

“Porco Giuda! Non glielo abbiamo chiesto!”.

Decidono così di chiamare un’infermiera per un “consiglio” sulle dimensioni.

Giunta in sala, l’infermiera squadra il paziente ed esclama: “Ma non si potrebbero allungare le gambe?”.

alzare la mano

Tre donne arrivano in Paradiso e San Pietro dice loro: “Quante di voi hanno tradito il marito? Chi l’ha tradito alzi la mano”.

Allora due donne alzano la mano.

San Pietro dice: “Tutte e tre in purgatorio, anche la sorda!”.

Scala da 1 a 10

Lei a lui: “Amore, ma su una scala da 1 a 10, secondo te, quanto sono bella?”
Lui, serafico: “Come se tu fossi caduta dalla scala!”

Dietro la porta

Se il tuo cane sta abbaiando fuori dalla porta di servizio, e tua moglie sta urlando da dietro la porta principale, chi fai entrare?

Faccio entrare il cane. Almeno, una volta dentro, starà zitto.

ammazziamo il maiale

Una contadina dice al marito: “Caro, siccome domani è il nostro 30° anniversario di matrimonio, perché non uccidiamo il maiale?”

“E lui che colpa ne ha?” borbotta il marito.

In Manicomio

Una giornalista bella ed intraprendente, vuole effettuare un servizio su un manicomio. Il direttore la accoglie nel suo studio, fanno una chiacchierata e poi la giornalista manifesta la sua voglia di intervistare i pazzi. Il direttore risponde che va bene, ma lui deve essere sempre presente. Nessun problema per lei.

Si avviano e quando la giornalista vede un tizio con la mano infilata nel doppiopetto, dice: “Sig. Direttore? Posso intervistare quello?”. “Certo, non si preoccupi, quello è abbastanza tranquillo”.

E lei rivolgendosi al pazzo: “Ok, ciao, come ti chiami?”. “Napoleone!”.

E così cominciano a parlare delle varie battaglie e dell’esilio a Sant’Elena. Finita la prima intervista, vede un altro tizio con la barba folta e la camicia rossa.

E lei: “Sig. direttore, posso con quello?”. “Certo, vada tranquilla. Lui è molto buono”. E lei al pazzo: “Come ti chiami?”. “Garibaldi”.

E così via… chi si crede Gesù, chi Mosè, chi il Papa, chi Padre Pio, chi Berlusconi.

A fine giornata mentre la giornalista ed il direttore si ritirano, la giovane ne vede uno accovacciato ad un angolo e chiede: “Sig. Direttore, faccio l’ultima intervista. Posso intervistare quello?!?”.

“NOOO, quello lo lasci perdere!”.

“Ma perchè?”.

“Si fidi di me, non è pericoloso ma lo lasci perdere!!!”.

Insiste, insiste ed il direttore: “Vabbè, io non voglio sapere niente. Io la ho avvertita!”.

Allora la giovane si china e gli chiede: “Ciao, tu chi sei?”. “Io sono una pipa!!”. “Scusa ma non capisco…”. E lui: “Ok, ci penso io…” e tira fuori un cerino. Poi chiede: “Mi dai una sigaretta?”.

Allora la giovane gli da’ una sigaretta. Lui la sbriciola, si mette il tabacco in testa, accende il cerino, tira fuori l’uccello e dice: “TIRA TIRA SENNO’ SI SPEGNE!!!”

Martedi grasso

Un tizio per Martedi grasso vuol fare uno scherzo alla moglie. Prende in affitto gli abiti da Superman e suona alla sua villetta. Viene ad aprire la moglie che appena lo vede lo trascina in casa, gli toglie la gerla, lo sdraia sul tappeto e fanno sesso ripetutamente per due ore.

Alla fine della gincana amorosa, il marito, distrutto, si toglie la barba e i baffi finti e urla: “Ta…ta…ta!!!”. 

E la moglie: “Ma Carlo, sei tu? Non ti avevo riconosciuto!”.

Cammelli

Un arabo dice a un amico:
- Ho visto il tuo cammello piuttosto malconcio…
- Che vuoi, mia moglie si è messa in testa di imparare a guidare…

Suocera

Stamattina hanno suonato alla porta.

Quando ho aperto, sotto la tettoia, c’era mia suocera. Mi ha chiesto: “Posso rimanere qui qualche giorno ?”. E io le ho risposto: “Certo che puoi”. E ho chiuso la porta.

Tradimenti

Tre amiche si trovano in Centro per prendere il the e scambiare quattro chiacchiere.

La prima dice: “Mio marito mi tradisce. Oramai ne sono sicura. Ho trovato un paio di mutandine di pizzo nella sua macchina e non sono le mie!”.

La seconda rincara: “Ah cio’ mi rallegra, dato che anche mio marito mi tradisce, perche’ ho trovato un preservativo nuovo nel suo portafogli. Allora per vendicarmi l’ho bucato con un ago!”.

La terza non dice nulla e … sviene!